sabato 27 ottobre 2012

Il bambino e l'aquilone

Un sole in cenere e' il cielo ottobrino
L'umido grigio annunciar l'acquazzone
'Pure ben stretto un vermiglio aquilone
Mantiene in mano il vivace bambino

Piglio sicuro ed inceder felino
Tira via quasi al papa' il pantalone
Finche' arrivati e calmato l'agone
Fa ben volare il suo gioco velino

"Tienilo basso!"il babbo gli dice.
Ma ne'il foglio rosso che curva la scia
Ne' il suo bambino lo ascoltano piu'

Corre lo spago nel pugno felice
Il bimbo saluta e con gli occhi all'insu'
Apre la mano. E lo lascia andar via...


Nessun commento: