domenica 22 febbraio 2015

Muri

Carezze di Te, che scavalcano
muri di Me che si sbriciolano,
sotto due occhi,
che guardano.

Torno me stesso,
se scrivo i miei versi,
sul viso di seta,
che sei.


Nessun commento: