domenica 10 maggio 2015

Mamma

Perché sei l'assenza del freddo,
la privazione della paura.
Perché sei l'amore senza condizioni,
Il respiro di trentasei anni fa
e quello di adesso.
Perché sei le braccia dove è la mia casa,
Il cuore che ho sentito battere prima del mio, 
tutta la musica che ho ascoltato.
Sei tutto quello di cui ho avuto bisogno.
E tutti i baci che non riesco a darti,
li conservo.
Perché sono tuoi, 
e anche il mio amore,
e anche io.

A mia madre
Da suo figlio


Nessun commento: